1. 8
  1.  

  2. 6

    Si capiva benissimo che era uno scam quando Bezos ha detto che voleva dare alla comunita’.

    1. 5

      È da decenni che Internet è piena di scam, solo che prima puntavano a soldi veri, ora (in realtà da tempo) si sono spostati (giustamente) sulle criptovalute.

      Mi chiedo come si facca ad abboccare ancora a queste cose. Bill Gates, ad esempio, fa molta beneficienza e la fa spontaneamente, come si può pensare che la faccia solo se gli mandi criptovaluta non tracciabile? Come farebbe poi a scaricarla dalle tasse? :D

      Aveva ragione Totò nel 1962…

      Mi sono affacciato al mondo delle criptovalute (Ethereum) l’anno scorso, è un mondo complesso, ci sono migliaia di criptovalute diverse, molta merda (in gergo shitcoin) e molti truffatori. Bisogna effettivamente stare attenti, anch’io che ho una formazione scientifica comunque quando opero con le criptovalute mi muovo sempre con i piedi di piombo in quanto la cazzata è dietro l’angolo.

      1. 1

        Io invece le conosco da fine 2009, quando lessi il paper di Satoshi, andai sul canale ufficiale su Freenode, #bitcoin se ricordo bene, e feci qualche domanda per capire se mi era sfuggito qualcosa. Dalle risposte capii che era tutta fuffa.

        Ammetto che non avrei mai pensato che si sarebbe trasformata in una truffa di queste proporzioni, ma era chiaro che non poteva funzionare per moltissime ragioni, tecniche ed economiche

        A distanza di quasi 10 anni nessuno è riuscito a dimostrarmi il contrario.

        Giusto qualche giorno fa: https://mobile.twitter.com/giacomotesio/status/1282308279255937026

        1. 1

          Dalle risposte capii che era tutta fuffa.

          Mah, io ho usato gli ETH semplicemente come forma di pagamento per interagire con un servizio che operava esclusivamente con dei token Ethereum, ma alla fine sono stati estratti soldi veri, quindi non è TUTTA fuffa. Non vado certo a speculare o ad investire sull’ultima criptovaluta nata ieri, se uso criptovalute è solo ed esclusivamente per motivi tecnici e per cifre relativamente basse.

          1. 2

            E’ facile sottrarre calore ad un pentolino in ebollizione, fintanto che la fiamma è accesa.

            Ogni token rappresenta sostanzialmente la promessa di poter ingannare qualcun altro.
            Fin quando la gente ci crede, puoi scambiare byte per soldi (se accetti di ingannare qualcun altro, appunto).

            Ma la bolla sta già scoppiando: non a caso Facebook e Telegram stanno abbandonando le proprie criptovalute, non a caso vi sono vendite milionarie, non a caso molti sviluppatori iniziano a togliere la blockchain dai cv.

            I più furbi si stanno tirando fuori finché c’è ancora liquidità nel sistema.

            Ma quanti rimarranno col cerino in mano?

            1. 1

              Sono perfettamente d’accordo con te. Per me le criptovalute sono un po’ come i soldi del Monopoli o le fiches che compri entrando in un casinò. Finché le usi per divertirti, come ho fatto io o come semplice mezzo di pagamento, non è più pericoloso di giocare al lotto; anzi, al lotto hai la certezza della perdita a lungo termine. Vogliamo parlare di chi gioca in borsa investendo in azioni? Compri cosa? Effimere speranze affidate all’umore degli analisti finanziari?

              Anche i soldi contanti possono perdere il proprio valore, basti pensare alle crisi economiche che recentemente hanno colpito molti paesi anche in ambito europeo (es. Grecia).

              Riguardo il mio uso delle criptovalute: diciamo che mi hanno regalato delle fiche davanti al casinò di MonteCarlo, che fai, non entri? ;) Alla fine è tutto grasso che cola e non perdi nulla.

              1. 2

                diciamo che mi hanno regalato delle fiche davanti al casinò di MonteCarlo, che fai, non entri? ;)

                Sono felicemente sposato. ;-)

                1. 2

                  :D Quando l’ho scritto non ho neanche minimamente pensato al doppio significato ita/fra!

                  Giusto stamattina ho notato questa vignetta:

                  https://www.bastardidentro.it/sites/default/files/styles/nullo/public/images/2/7/3/aiuta-il-mimo.jpg

                  e di solito quando certe cose arrivano alla satira vuol dire che ormai hanno fatto il loro tempo.

      2. 1

        bel merdone.

        1. 1

          Non so se sia collegato, ma hanno bucato pure gli account di Bill Gates ed Elon Musk, stavolta però con un indirizzo “per duplicare i bitcoin”.

          1. 2

            Sì. E’ lo stesso attacco.

            Per ora hanno raccolto 7.000.000 di $ in BTC.

            C’è da fare uno studio sociologico su questo attacco. Sono curiosissimo di sapere come sono entrati, ma il fatto che la gente con i BTC ci caschi è molto più interessante.

            Edit: non hanno sottratto milioni ma un centinaio di migliaia di dollari. Scusate, non avevo verificato la fonte.

            1. 2

              Sull’indirizzo che si vedeva nel tweet di Elon sono transitati circa 103.000 dollari :D

          2. 1

            Toh, che combinazione: ora si pone il problema di come un’azienda protegga gli account dei propri clienti più importanti…

            …più il problema di chi può guadagnare (soldi reali, non bitcoin) dalla figuraccia mondiale fatta da Twitter.