1. 7

Sono finite le feste, siamo rientrati al lavoro, abbiamo avuto tempo di fare e rimangiarci propositi di vario genere su dieta, palestra e altri luoghi comuni. Ora è arrivato il momento di mettere le mani sulla tastiera, per cui vi chiedo: quali sono i vostri buoni propositi del 2021 per quanto riguarda l’informatica, il coding, e tutto quello che gira intorno? Che cosa volete imparare, o insegnare, o semplicemente fare, in quest’anno appena cominciato?

  1.  

  2. 8

    Sto finendo il dottorato e quindi quest’anno devo trovarmi un lavoro (cit.), l’obiettivo e’ imparare a vendermi come consulente invece che come programmatore semplice.

    1. 5

      Io sono un semplice programmatore. Anche Dijkstra lo era.
      Non è poi così male… ;-)

      Mi permetto di riferirti qualche consiglio che vorrei essermi dato 20 anni fa.

      • Un consulente di solito è un programmatore ricattabile.
      • Se vuoi far soldi
        • punta piuttosto a fare il manager o il coach. Vendi fuffa.
        • minimizza i rischi per la tua carriera fingendo di minimizzare quelli per l’azienda.
        • altrimenti viaggia: USA se per te contano proprio SOLO i soldi, Europa, Africa o Oceania altrimenti.
      • Se non ti interessano i soldi
        • trova un impiego che ti lasci tempo libero
        • studia ciò che ti piace
        • crea ciò che ti serve (o serve alle comunità cui appartieni)

      In entrambi i casi, lo studio della Storia e di un paio di lingue ritorna sempre molto utile.

      1. 5

        L’obiettivo e’ di fare il consulente ben pagato (ho offerte tra i 600~800 sterline al giorno) per lavorare 6 mesi all’anno e i restanti 6 fare quello che mi piace (tra cui lavorare a progetti OSS).

        Voglio evitare di diventare un dipendente che ottimizza come mostrare pubblicita’.

        1. 2

          Beh per qualche anno mi sembra un’ottima strategia! :-)

          Ricordati solo che quando ti accorgerai di lavorare 12 mesi all’anno… potrai cambiare.
          Scrivitelo. Sul serio.

    2. 6

      vorrei diventare finalmente autonomo nella manutenzione di piccoli server. Imparare le basi di networking e gestione dei server per poter hostare decentemente servizi su piccola scala

      1. 5

        Vorrei de-googlizzarmi (o quasi, un’utenza Google di servizio può sempre servire).

        Era da tempo che volevo farlo, le ultime restrizioni sullo storage di Google Photos mi ha fatto decidere.

        Ho già spostato l’email, avevo comprato tempo fa un dominio personale che ora sto usando anche per le email. Per le foto ho installato su una board ARM Photoprism e sembra andare benone! Ha anche la funzionalità di classificare automaticamente le immagini con Tensorflow. Utilizzerò un software per il sync delle foto da cellulare direttamente sulla mia board. Per il resto devo trovare almeno delle soluzioni self-hosted per il calendario ed i contatti, ce ne sono diverse, devo solo avere il tempo di testarne alcune e scegliere.

        Ci sarebbe NextCloud che è omnicomprensivo, ma è anche un bel macina-risorse.

        1. 5

          L’anno scorso per motivi personali è stato un anno difficile. Quest’anno punto a laurea e primo lavoro come obiettivi minimi. Poi mi piacerebbe cominciare a frequentare iscirivermi qualche associazione locale “tech” del luogo dove troverò lavoro.

          1. 5

            Io vorrei provare a uscire un po’ dalla mia nicchia: alla fine per quanto mi piaccia scrivere backend, faccio solo backend da quando ho iniziato a lavorare. Vorrei provare a fare qualcos’altro, così almeno nel tempo libero posso scrivere roba diversa.

            1. 2

              so come ci si sente. Ho provato a fare questa manovra sia col frontend che con l’embedded. Ho visto qual è lo standard di comfort in questi ecosistemi e sono scappato subito

              1. 1

                Ah non metto in dubbio che scapperò terrorizzato dopo un po’, però ogni tanto voglio fare un tentativo.

            2. 4

              Mi rispondo da solo, con un giorno di distanza per non fare proprio tristezza.

              Quest’anno voglio affinare quelle skill, sia teoriche che di “occhio” per i dati, necessarie a migliorare nell’ambito del machine learning: è uno strumento che uso in maniera sistematica, sia nello studio che in piccoli side project, ma che non padroneggio per niente.

              Un’altra cosa che voglio fare è de-mouseizzarmi, imparare ad usare meno il puntatore e più la tastiera.