1. 6

Torna dopo la pausa estiva anche questa rubrica che vi chiede di parlare dei problemi che state affrontando nella vostra vita lavorativa. Che si dia il via alla discussione.

  1.  

  2. 5

    Questa settimana sia per lavoro (un paper) che per progetti personali (blog post, documentazione) mi sono trovato a scrivere molto. Mi rendo sempre piu’ conto di come saper comunicare in maniera effettiva (sia a parole ma anche con i diagrammi giusti) sia una delle skills piu’ importanti da acquisire, ma le universita’ secondo me non insegnano abbastanza e non ci sono abbastanza opportunita’ per imparare (a parte, forse, la tesi).

    Di sicuro iniziero’ a fare piu’ pratica nel migliorare la mia comunicazione.

    1. 4

      Io mi sto dedicando alle cose che ho rimandato da troppo tempo, ma che è necessario fare: sto iniziando dallo scrivere la documentazione di buona parte dei repository che ho su GitHub, oltre ad aggiornare il profilo LinkedIn. Una cosa semplice ma divertente che ho fatto è un piccolo sito che gira sul Raspi in locale che prende in input degli URL alle canzoni di YouTube e le riproduce il Raspi dalle casse. Ad esempio alle serate chiunque può entrare nel sito tramite IP locale e mettere una canzone che gli piace.

      1. 3

        Continuo a venire a lavoro e a cercare di scrivere un driver per l’ethernet per una scheda che non vuole saperne di funzionare.

        Da quando mi sono laureato ho “scoperto” che l’informatica non mi fa esattamente impazzire e non sono nemmeno una cima a programmare (probabilmente le cose sono collegate eh). Mi piacerebbe fare un lavoro più manuale, che non mi costringa a stare 8h al giorno seduto davanti al pc, ma non c’è molto che mi piaccia fare.

        Forse dovrei semplicemente provare ambiti diversi dall’embedded, ma lavoro qui da poco e non me la sento di andarmene senza avere altre opzioni “sicure”.

        O mollo tutto e vado a coltivare

        1. 5

          Per il fatto di “non essere una cima a programmare”, se stai facendo un paragone con i tuoi colleghi che magari programmano da anni… Smetti di farlo. Nonostante tu abbia una laurea, un diplomato ITIS che lavora in azienda da 10 anni molto probabilmente programmerà più velocemente di te, e in molti casi meglio. 9 volte su 10 è una questione di esperienza.

        2. 2

          Dal punto di vista tecnico nulla di interessante, però mi sono semplificato la vita automatizzando un po’ di roba e ho preparato l’arrivo della stagista. Un altro paio di settimane così e avrò il tempo di fare cose fighe.

          1. 1

            Ad esempio che cosa hai automatizzato?

            1. 2

              Riavvii di processi vari. Eravamo arrivati da tempo ad avere metriche e alert automatici, ma mancava l’ultimo miglio. E poi abbiamo raffinato un po’ di tool interni e processi per il deploy (nulla di trascendentale, la vera evoluzione sarà integrarli in una pipeline automatica, ma ora siamo in grado farlo).