1. 1
  1.  

  2. 3

    Sinceramente ci sono almeno un paio di cose che mi preoccupano:

    • chi raccoglie i dati? ente pubblico? Facebook/Google/etc?
    • questo tipo di iniziative una volta messe in atto diventano difficili da eliminare una volta terminata la crisi.

    La soluzione al problema della gente che va in giro senza motivo è semplice secondo me: iniziare a fermare e multare TUTTI quelli che sono in giro senza un buon motivo.
    Ogni volta che mi affaccio alla finestra di casa mia (in zona Milano) vedo persone (o coppie di persone) che fanno una camminata come se nulla fosse.
    Sempre dalla stessa finestra ho visto passare più volte sia la Polizia Municipale che i Carabinieri, ma mai una volta che abbiano fermato chi passeggia.

    1. 2

      iniziare a fermare e multare TUTTI quelli che sono in giro senza un buon motivo.

      Personalmente considero molto pericoloso questo modo di sentire.
      E considero molto pericoloso quanto sta succedendo in questo momento, con l’accettazione generalizzata di un coprifuoco continuo.

      E’ estremamente pericoloso da un punto di vista culturale e politico: stiamo normalizzando una cosa che DEVE essere e dovrà restare per sempre straordinaria. E lo stiamo facendo in un momento di grave paura ed insicurezza.

      Nella storia, dopo fasi come queste sono sempre sorti totalitarismi.

      sia la Polizia Municipale che i Carabinieri, ma mai una volta che abbiano fermato chi passeggia.

      Credo che (per una volta) stiano applicando il buon senso.
      E comunque nella mia città, invece, hanno fermato diverse persone.


      La differenza sostanziale fra la polizia che chiede autocertificazioni (che verranno poi verificate, dando luogo a reati penali in caso di false dichiarazioni) e Google/Facebook&friends che sorvegliano TUTTI, per monitorare che nessuno violi la quarantena o identificare situazioni di rischio è la differenza fra uno Stato che tutela il cittadino ed uno totalitarismo che controlla i propri sudditi.