1. 2
  1.  

  2. 3

    Questo articolo apre la porta al dissenso ma non inquadra davvero l’alternativa. Qui il dissenso sembra materializzarsi come un ingegnere, messo al centro di un complesso sistema di potere che, per etica personale, dice: “NO!” e tutto l’ambaradan si ferma. Ovviamente nel mondo reale non è così e quello che sta succedendo a Google, Microsoft o Github ha una prospettiva molto diversa. Gli ingegneri dicono NO! come una collettività, non come una somma di individui isolati e non come una categoria professionale che si attiene ad un codice deontologico come propone l’articolo.

    Tuttavia un codice deontologico, se riuscisse a diventare veramente pervasivo, sarebbe comunque un passo avanti perché perlomeno violerebbe l’illusione che la produzione software possa essere condotta in un vuoto etico da tecnici con la capacità critica di un bambino di 5 anni.

    1. 1

      Francamente non credo che l’informatica sia lontanamente pronta ad un codice deontologico.

      Sono d’accordo che ne avrebbe profondo bisogno, ma la consapevolezza (tecnica, politica ed etica) della nostra categoria è così fragile che qualunque tentativo di definirne uno (così come qualsiasi tentativo di creare un ordine professionale) sarebbe rapidamente sovvertito dai sistemi di potere esterni (corporate e non).

    2. 1

      Il concetto di “loyal opposition” mi lascia molto perplesso.

      Al di là della vaga flessibilità (che giocherà sempre a vantaggio del management), mi appare come un contentino.

      Sì dai… placate le vostre coscienze facendoci perdere un po’ di tempo in riunione… basta che poi fate quello che diciamo noi…”

      1. 1

        Io però quel “loyal” lo leggo come loyal alla società. Che non è tanto meglio, è un modo per dire: “gli ingegneri dovrebbero dire no ai datori di lavoro quando esagerano, ma crestina bassa che sennò questi si accorgono di quanto potere hanno e rischiano di prenderci la mano”. Ovviamente non ha mai funzionato così e in uno scenario del genere, non basterebbe un elemento morale a convincere un’ipotetica Gilda Mondiale degli ingegneri a perseguire il bene comune.

        1. 1

          non basterebbe un elemento morale a convincere un’ipotetica Gilda Mondiale degli ingegneri a perseguire il bene comune

          E cosa servirebbe?

          1. 4

            una struttura sociale che vincolasse gli ingegneri (ma in generale chi detiene potere) ad agire per il bene comune. Come oggi si critica il sistema perché genera storture materializzate nei CEO, nei finanzieri e nei politici, lo stesso succederebbe se si rimpiazzasse l’attuale sistema con una tecnocrazia guidata da ingegneri.

            1. 1

              una struttura sociale

              Sì un’utopia non farebbe schifo in effetti! :-D
              Il punto è: come ci si arriva?

              La funzione evolutiva della moralità umana è approssimare una massimizzazione del bene collettivo, indipendentemente dal bene individuale. Gruppi sociali diversi per storia e dimensione adottano moralità differenti che funzionano più o meno bene a seconda del momento storico e che si contaminano reciprocamente.

              vincolasse gli ingegneri

              Pessima idea. I medici non sono “vincolati” a non danneggiare il paziente. Vengono educati.

              una tecnocrazia guidata da ingegneri

              Sarebbe una noia mortale in effetti. Gli ingegneri mancano di fantasia.
              (e sì… statisticamente l’ultima affermazione è vera)

              Una democrazia di hacker sarebbe tutt’altra cosa. :-P

              1. 4

                I medici non sono “vincolati” a non danneggiare il paziente.

                Hanno comunque un reward system e una penalizzazione se sbagliano. Hanno comitati etici per la ricerca medica che possono bloccarli. Hanno un sistema che li controlla. Un medico stronzo, all’interno di ciò che è legale (quindi non iniezioni di cianuro di nascosto) ha una serie di sistemi che lo bloccano o lo escludono. Un ingegnere molto meno.

                Una democrazia di hacker sarebbe tutt’altra cosa

                Sarebbe la stessa cosa ma con software decentralizzato e criptato e DOOM che gira su qualunque pezzo di silicio.