1. 6

Alacritty è un emulatore terminale scritto in Rust che utilizza la GPU. Davvero velocissimo.

Colgo l’occasione per chiedere ai gamberi che emulatore terminale usano.

  1.  

  2. 4

    Io uso quello di default di GNOME, mi basta ed avanza: ha i tab ed i bookmark, cosa che uso ma che non mi sembra di vedere in Alacrity.

    Non ho capito comunque da dove viene l’esigenza di velocità visto che alla fine si tratta di caratteri, non di un gioco 3D.

    Ho comunque un buon laptop aziendale (HP ZBook G5, 12 core, 32GB di RAM, disco NVMe ed NVIDIA Quadro con 512 CUDA core) ed anche senza utilizzare la GPU non rilevo esigenze di un terminale più veloce. Forse su computer meno carrozzati può aver senso.

    1. 1

      Anche per me in linea generale uno vale l’altro. Come dici giustamente tu, non c’è un reale bisogno di velocità nel terminale, è solo un nice-to-have carino imho.

      1. 1

        I sono passato da urxvt a alacritty perche’ la lentezza del rendering si sentiva quando lanciavo programmi che generano tanto output.

      2. 2

        ho usato kitty per un po’, che anche quello era basato sulla GPU. Faceva alcune cose fighe ma non valeva la pena avere la GPU sempre sveglia, cosa che probabilmente pesava un po’ sulla batteria. Adesso uso quello di default

        1. 1

          Uso anche io quello di GNOME, avevo provato pure Tilix che mi permette facilmente di usare il terminale come avessi un window manager ma alla fine non faccio molto uso delle sue funzioni e sono tornato a quello di default.

          https://gnunn1.github.io/tilix-web/