1. 3

    Sarei curioso di sapere se a qualcuno è capitato qualcosa di simile

    1. 1

      Mi sembra un po’ una complicazione eccessiva, anche se ha il suo senso e potrebbe funzionare - non mi piace, in sostanza, ma magari prende piede

      1. 3

        Un punto più volte toccato da molti: npm è un tripudio di package inutili, una gran parte dei quali frutto delle miriadi di bootcamps / tutorial / video ecc. che pompano hype su javascript e spingono un’infinità di giovani programmatori a dover pubblicare qualcosa - e questo è uno dei risultati.

        1. 4

          Modesta opinione su come io, utente che frequento più o meno attivamente community da anni, mi immagino gambe.ro: 1) No domande tecniche, c’è StackOverflow 2) No sondaggi d’opinione o discussioni soggettive, c’è Quora (che già annoia dopo poche letture) 3) No aggregatore di notizie puro. Come ha già detto qualcuno, sarebbe bello poter avere discussioni di interesse generale dove per interesse generale non intendo che interessi a tutte le persone, ma che pertenga all’ambito ingegneristico/informatico da cui i frequentatori di gambe.ro provengono: notizie specifiche, carriera, lato umano (v. il “su cosa stai lavorando questo weekend?”), spunti di riflessione concreti (tipo “se usassi l’algoritmo di ML Y per fare X” e non “se avessi 1mln di euro che app potrei sviluppare?”). Apprezzo la praticità “ridotta all’osso” di StackOverflow e mi piacerebbe una comunità che abbracci quell’ottica ma con qualche libertà in più nei thread, senza sfociare nella verbosità dei forum anni 2000 o nell’autocompiacimento di Quora, insomma. Facile, no? ,:D

          1. 2

            Sono sempre un po’ diffidente verso questo saltare tutti sul carro “antigoogle” per vari motivi, ma uno è squisitamente pratico: di tutte le alternative poche (Firefox e DuckDuckGo ad esempio) sono effettivamente all’altezza del “nemico”… Seguo con interesse però (uhm, come direbbe Google :D)

            1. 5

              la libertà richiede sacrifici. è giusto che le alternative cerchino di rendersi sempre più usabili ma cambiare il modo in cui si consuma software (ma anche tutto il resto) in funzione dei propri valori e dei propri desideri è necessario, perché il mercato favorirà sempre l’opzione più usabile che, di conseguenza, avrà sempre più potere di fare porcherie coi tuoi dati o con la tua persona.

              Uno sforzo per andargli incontro è sempre e comunque necessario.

              1. 2

                Non sempre sono all’altezza ma come tante cose nella vita spesso l’importante è che siano buone abbastanza (good enough) e poi l’abitudine fa il resto. Per esempio uso da anni Linux che per quello che faccio è buono abbastanza e anche se mi dici che Windows va un po’ meglio per questo o quell’altro motivo io comunque cercherei di non cambiare. E nello specifico trovo che Firefox sia assolutamente abbastanza buono, quanto a Duckduckgo a volte ho risultati migliori e a volte peggiori e se non sono soddisfatto ormai sono abituato che aggiungo “!g” e ricevo subito la ricerca su google. È vero, sono due click in più ma ormai sono abituato così.

                1. 2

                  La bang search e’ la killer feature di DDG. Spesso voglio la pagina wikipedia italiana di qualcosa e con DDG semplicemente aggiungo !itwiki, in questo caso mi risparmia dei click invece di aggiungerne.

                  1. 1

                    Ho sempre trovato la bang search un po’ fine a se stessa, credo che tutti i browser mainstream supportino la ricerca per keyword (sicuramente Firefox e Chrome lo fanno).

                2. 1

                  Io uso Qwant da un po’ di tempo e posso garantire che è davvero all’altezza di Google.