1. 1

    Concordo sul fatto che il problema più che I social networks siano gli algo (AI?) che consigliano i contenuti.

    1. 1

      Forse ancor più gli algoritmi che aiutano a trovare “audience simili” su cui distribuire i messaggi pubblicitari…

    1. 2

      Il paper citato (ma non linkato) non parla di nessuna “guerra alla crittografia”, anzi a metà di pagina 6 dice:

      Technical solutions constituting a weakening or directly or indirectly banning of encryption will not be supported.

      Questo ovviamente non è citato nell’articolo, altrimenti avrebbe perso l’effetto sensazionalistico del titolo.

      1. 1

        cioè, praticamente il documento dice il contrario dell’articolo (o il contrario, se preferisci) ?

        Notevole.

        Grazie di avercelo fatto notare. In effett, mi ero ben guardare dal leggere il paper.

        1. 1

          La parte citata nell’articolo fa soltanto riferimento alla situazione attuale, cioè che anche le attività illegali traggono beneficio dalla crittografia, per poi chiedere migliori strumenti di indagine compatibili con le norme della privacy e senza creare “backdoor” (che potrebbero essere sfruttate dai criminali stessi).

      1. 3

        Che schifo! Stiamo diventando come gli americani. Ricordo ancora i tempi quando per scaricare Linux bisognava usare siti europei perché sui siti americani c’era solo la versione “edulcorata”.

        1. 1

          cioè, com’era la versione ‘edulcorata’?

          io prima dell’era moderna (Ubuntu) ho usato solo Mandrake, francese.

          1. 3

            cioè, com’era la versione ‘edulcorata’?

            Senza le funzionalità di encryption. Parlo di Linux, non di distribuzioni, quindi del kernel. C’erano due versioni, quella con e quella senza supporto all’encryption. Sui server USA era disponibile solo quella senza encryption. Quindi potevi pure scaricarti una distribuzione intera dai server USA, ma poi andavi a sostituire il kernel con lo stesso identico pacchetto ma preso dai server europei.

            Ti parlo degli anni ‘90, non ricordo quando la faccenda si sia uniformata. Ho iniziato con GNU/Linux nel 1994, a quei tempi usavo la Slackware scaricata su floppy al centro di calcolo dell’Università.

            1. 2

              “Encryption is un-American” ;-)

        1. 2

          Che delusione, mi sta crollando un mito. Anche io sono da tempo uno user di Firefox (sia desktop che mobile) ma ormai resto solo perché non riesco a trovare alternative valide.

          1. 1

            io solo un simpatizzante – preferisco troppo come gestisce i bookmark Chrome (sul desktop) e Safari su iPhone è imbattibile (anche se Firefox Focus mi piace).

            1. 1

              Sono nella stessa situazione, se ci fosse un browser con meno funzioni e i container stile firefox cambierei subito.

            1. 3

              La cosa piu’ bella di tutta la saga e’ che secondo il governo americano l’europa dovrebbe lasciare le sue aziende tech libere di fare quello che vogliono in nome del libero mercato, ma appena un’azienda non americana inizia ad avere un po’ di successo iniziano con misure protezionistiche estreme (ban o vendita ad azienda americana).

              1. 1

                Sai, sono quelli della cd “esportazione della democrazia”…

              1. 3

                Io l’ho visto ieri sera ma non mi ha fatto impazzire. È tutto sommato un documentario limitatamente utile ma è veramente naive e superficiale. Inoltre il conflitto di interessi di Netflix che pubblica una cosa del genere è imbarazzante

                1. 1

                  Ma Netflix fa soldi con gli abbonamenti e non con gli ads no?

                  1. 1

                    in che senso conflitto di interessi di Netflix ?

                    1. 3

                      beh, Netflix andrebbe a pieno diritto nella lista di aziende citate nel documentario. Usano gli stessi trucchi con lo stesso risultato. L’idea che l’economia dell’attenzione esista solo nella forma dei social network è una narrativa che fa molto molto comodo a Netflix e distoglie l’attenzione da quello che fanno loro.

                      1. 1

                        ah, senza dubbio!

                        il loro CEO ha dichiarato che il loro vero competitor è il sonno…

                    2. 1

                      Più che altro (non l’ho ancora visto, ma ho visto il video commento di Flora) mi lascia un po’ perplesso che non ci sia neanche una menzione ad un modo per uscirne se non quello reazionario di buttare i cellulari e i computer. Neanche un legislatore, uno studioso di privacy-preserving data mining, un giurista…

                      1. 3

                        beh oddio, in realtà parlano di una vaga idea di intervento statale, cosa ovviamente totalmente impensabile in USA.

                        1. 1

                          Sì certo, lo stato, in USA, come no. Ma un accenno al fatto che una terza via esiste, o vorrebbe esistere, a me sarebbe piaciuto. “La via umana al data mining”, quando mi studio le fonti giuste ci sta un articolo.

                    1. 2

                      Se non lo farà Google, lo farà Apple.

                      Se uno vuole che stiano entrambe al loro posto, c’è del lavoro da fare…

                      1. 2

                        Parole sante! Ma… fuck anche Gambe.ro? :P

                        1. 2

                          Eh, se non c’è il Glenlivet 17, direi di sì! ;-)

                          1. 1

                            Se Gambero è una startappe col Marco Zuccherbergo italiano che usa il Macche Bucche Ultimo Modello trascurando i figli, allora sì.

                            1. 1

                              Gambe.ro è una startup nei termini in cui chi la manda avanti non ci prende una lira, anzi un po’ ci rimette. A parte gli scherzi, questo è un progetto che non mira a monetizzare un bel nulla, e anzi è in aperta contrapposizione con quel mondo. Per ora ci salviamo. Per ora…

                            1. 1

                              Progetto interessante.

                              Peccato che la scala ridotta dell’esperimento renda i risultati poco significativi e molto facili da strumentalizzare.

                              Per esempio dare 1200€ al mese a 120 persone non ha alcun effetto sui prezzi, mentre se li dai a tutti, a parità di altre condizioni, l’inflazione ne eroderà il potere di acquisto reale fino ad azzerarlo, aumentando al contempo il profitto del capitale.

                              In pratica su larga scala, l’UBI è sempre un regalo ai ricchi: i poveri fanno solo da passa carte.
                              Con una differenza: una volta dipendenti dall’UBI, diventano politicamente ricattabili.

                              Senza un UMI, Universal Maximum Income, l’UBI sarebbe controproducente.

                              1. 1

                                l’inflazione ne eroderà il potere di acquisto reale fino ad azzerarlo

                                che UBI possa creare inflazione ci sta, che quei 1200 Euro diventino = 0 mi pare assurdo.

                                1. 1

                                  Se i prezzi sono liberi di crescere per massimizzare i profitti, è inevitabile.

                                  L’unico modo per evitarlo è mettere un limite superiore, non già ai prezzi, ma ai redditi.

                                  In questo modo i prezzi possono continuare ad autoregolarsi, ma dovendo restare accessibili a quel limite, non possono azzerare il potere d’acquisto dell’UBI.

                                  Poi naturalmente l’ampiezza della forbice fra UBI ed UMI determina profondamente la struttura della società, l’incentivo a competere rispetto a collaborare etc…

                                  Se il rapporto UMI/UBI fosse 100 o 1000 o più, è ovvio che l’inflazione azzererebbe comunque l’UBI.
                                  Se il rapporto viene mantenuto a 3, 5 o massimo 10, la società che ne deriva ha un incentivo a competere entro certi limiti, ma oltre questi, l’incentivo maggiore è a collaborare: aumentare il benessere collettivo è l’unico modo per aumentare il benessere individuale.

                                1. 1

                                  Nel senso che non serve più sviluppare una app apposita

                                  1. 1

                                    Sì, ora siamo tracciati anche se avremmo preferito non esserlo…

                                1. 3

                                  Paolo Villaggio aveva profetizzato tutto. “Ufficio ricatti & estorsioni”. “Ufficio sinistri”. “Ufficio bustarelle e raccomandazioni”. “Ufficio lettere anonime e ricatti”.

                                  1. 1

                                    E anche: “sono più a sinistra del partito comunista cinese”.

                                  1. 2

                                    Hanno già cancellato l’annuncio comunque. Comunque non sorprende nessuno, sono noti per le loro violente pratiche anti-sindacali.

                                    1. 2

                                      Sono imbarazzanti, anche per essere americani.

                                      1. 2

                                        si noti anche come “organized labor” finisca insieme a “law enforcement” nella lista dei nemici. Mi sembra perfetto

                                        1. 3

                                          Manca solo il famoso “God-less communism”.

                                    1. 1

                                      Mi hai anticipato di un secondo. Comunque non sono sicurissimo di aver capito il meccanismo

                                      1. 2

                                        Ovvio, aveva anche lui una mezza dozzina di cellulari appesi all’albero.

                                        1. 1

                                          Neanche io, ma fa molto Tempi Moderni.

                                        1. 5

                                          c’è anche l’opzione open e customizzabile: https://hovancik.net/stretchly/

                                          1. 1

                                            La stai provando a usare?

                                            1. 1

                                              Lo uso da un annetto. Vale la pena

                                          1. 1
                                            Open-source

                                            Not just non-profit, we’re anti-profit.

                                            Quanto mi sono simpatici!

                                            Dovrò dare un occhiata a Kadmilia.

                                            1. 1

                                              in effetti, non-profit (di fatto) lo sono anche tantissime società che ‘valgono’ miliardi di dollari, tipo Uber…

                                              1. 1

                                                In realtà, no-profit e anti-profit sono concetti molto diversi da “in pari” o “in perdita”: la differenza riguarda le finalità, non i risultati.

                                                1. 2

                                                  La mia era ironia.

                                            1. 3

                                              CEO.bas

                                              10 PRINT "It was a mistake. We’re sorry. It won’t happen again."
                                              20 GOTO 10
                                              
                                              1. 1

                                                Exactly.

                                              1. 2

                                                Curioso che vogliano eliminare le app ‘fediverse’ per proteggerci da hate speech (che già mi sembra una pessima idea in sé) e che non eliminino invece Facebook…

                                                1. 4

                                                  Grazie per il link!

                                                  L’ho più o meno letto questa notte in ore improbabili. Però sono un po’ deluso: secondo me il tutto si può riassumere con una cosa che dico da 20 anni e che ho scritto 5 anni fa (vedi l’ebook: “15 domande sulla pubblicità su Internet”): But what if their voracious appetite for data is because the advertising format they are selling is the worst ever rubbish in history?

                                                  1. 1

                                                    But what if their voracious appetite for data is because the advertising format they are selling is the worst ever rubbish in history?

                                                    E’ anche la mia impressione. Questa fame di dati per personalizzare al massimo le pubblicità si potrebbe risolvere con pubblicità migliori. Ma ormai è entrata talmente a fondo nella mentalità di chi fa marketing, che non credo si possa eliminare.

                                                    1. 1

                                                      E se fosse una copertura?

                                                      In caso di un comflitto, che valore militare avrebbero quei monopoli?

                                                      1. 1

                                                        Dopo l’11 settembre, un’azienda ad-tech ante litteram (non si chiamavano ancora ad-tech) chiamò l’FBI e li aiutò. Avevano più info dell’FBI su nn ricordo se un terzo o metà degli attentatori (ne parla Eli Pariser in The Filter Bubble).

                                                      2. 1

                                                        Secondo me con quel pessimo formato (banner) è impossibile fare meglio, o anche solo meno peggio.

                                                        C’è un singolo banner degno di essere ricordato? E sta è in giro dal lontano 1994…

                                                        1. 1

                                                          linka linka

                                                          1. 1

                                                            A cosa? Al mio libro? Guarda che poi lo faccio :)

                                                          2. 1

                                                            In January and February of this year, NPO says, its digital ad revenue was up 62 percent and 79 percent, respectively, compared to last year. Even after the coronavirus pandemic jolted the global economy and caused brands to drastically scale back advertising—and forcing many publications to implement pay cuts and layoffs—NPO’s revenue is still double-digit percentage points higher than last year.

                                                            Da Can killing cookies save journalism?, che parla della rete televisiva nazionale olandese e della barcata di soldi che stanno facendo da quando hanno scaricato le pubblicità traccianti.

                                                            Probabilmente si potrebbe fare ancora meglio, ma i numeri sembrano dire che già scaricare tutto lo spyware (e le aziende che ci stanno dietro, che si mangiano il 70% del budget), sia vantaggioso per tutti…

                                                            1. 2

                                                              Lo penso anche io.

                                                              Però penso anche che i banner siano il formato pubblicitario peggiore di tutti i tempi, e quindi devo dire che non ho interesse alcuno a provare a cambiare le cose. Alla fine, se siamo arrivati a questa ubriacatura di dati e ‘tecnologia’ è anche perché quella roba lì, i banner, non funzionano, e quindi sono passati a vendere altro (targeting, una cosa di moda, una cosa venduta da Google, una cosa con un nome nuovo etc.)

                                                      1. 2

                                                        Più che altro, secondo me è una mossa preventiva per rendere difficile se non impossibile la divisione in tre aziende separate di Facebook / Instagram / Whatsapp.

                                                        1. 1

                                                          Bravi! Se aggiungessimo un paio di ‘zeri’, forse servirebbe a qualcosa…