1. 1

    Cosa ne pensate? LinkedIn aiuta davvero a trovare lavoro?

    1. 3

      Per quanto mi riguarda è inutile, il 50% delle offerte vengono da recruiter bot che spammano a valanga. Il rimanente 50% proviene da aziende che non mi interessano o con ruoli che non interessano.

      Io mi sono sempre rivolto alle singole aziende che già mi interessavano per svariati motivi. Penso che il processo di hiring sia sicuramente da rivedere, LinkedIn di certo non aiuta. (YMMV, ovviamente)

      1. 3

        Io ho attivato l’account solo da poco, mi è servito per mettermi in contatto con amici e colleghi, di lavoro ed università, che non vedevo e sentivo da più di 20 anni e di cui non avevo i riferimenti, quindi almeno per me uno scopo ‘sociale’ l’ha avuto (non uso Facebook).

        Per quanto riguarda il lavoro, ho ricevuto finora solo una richiesta interessante, ruolo di CTO a diretto riporto dell’amministratore delegato di una azienda del nord Italia. Ho fatto anche un colloquio telefonico, erano molto interessati al mio CV e mi avrebbero preso ma affrontare un trasferimento di regione al momento non era fattibile, quindi ho dovuto declinare.

        Lo uso in maniera molto “smart”, ogni tanto lo apro (anche a distanza di una decina di giorni), butto un’occhiata per vedere le stronzate che scrivono i miei colleghi, cancello le notifiche e chiudo.

        Mi da’ molto fastidio il tam-tam che c’è intorno alle certificazioni, inutili pezzi di carta che ormai ti tirano dietro semplicemente compilando un quiz on-line. E quindi via, tutti a sfoggiare le proprie certificazioni ottenute senza sforzo da fantomatiche agenzie intermediarie o dalle aziende che lo fanno ad unico scopo di diffondere le loro tecnologie sul mercato.

        Ed i clienti ci cascano, illudendosi che certificazione==competenza richiedono sempre più certificazioni nelle gare, cosa che induce le aziende fornitrici ad ottenere sempre più certificazioni. In pratica un ecosistema economico fittizio che si autosostiene dove chi vince sono le aziende di training e quelle che emettono le certificazioni e chi perde è la qualità.

        1. 2

          Forse non di qualita` (almeno in Italia) ma si, personalmente mi ha aiutato a fare colloqui/trovare lavoro.

          Probabilmente non serve molto ad un senior che è già affermato nel suo settore e ha un vero network di conoscenze, ma ad un junior che parte da 0 (o quasi) può essere utile.

          1. 2

            Io un lavoro decente ce l’ho trovato, ma la qualità è bassa e di sicuro non vale la pena per tutto lo spam che ti arriva. Quei 10-20 click e email da cancellare a settimana da vari recruiter probabilmente se sommati mi avranno preso un ammontare di tempo più che sufficiente per trovarmi un nuovo lavoro quando ne avrò bisogno.

          1. 3

            Per un corso universitario sto imparando a scrivere un pochino di assembly mips. Può sembrare confusionario all’inizio ma se lo si scrive seguendo alcune convenzioni le cose inizano a girare.

            Per la prima volta dopo un bel po’ mi sono emozionato vedendo un “Hello World” e un programma che calcolava l’n-esimo numero di fibonacci ricorsivamente.

            1. 2

              Bello! L’ho studiato l’anno scorso, mi piace un sacco la filosofia che sta dietro il linguaggio MIPS, poche e semplici istruzioni di base (ottimizzate al massimo nell’implementazione) con cui costruire tutto il resto.

              1. 2

                Anche io avevo lavorato con MIPS per un progetto di un corso in triennale! La cosa piú complicata era stata la documentazione del codice 😂

              1. 3

                Ho giocato un pò con Clojure (leggendo “Clojure for the Brave and True”) e iniziato a leggere di malavoglia “Computer Networking: A Top-down Approach” per l’esame di reti. Non perche` non mi piaccia l’argomento (anzi), ma perchè più passa il tempo e più mi sale il rifiuto quando devo studiare forzatamente qualcosa.

                1. 2

                  Ottimo libro

                  1. 1

                    Quale dei due? ahah

                    Immagino tu ti riferisca al secondo :)

                    1. 2

                      Nono, intendevo il primo

                      1. 1

                        Ahh ok, ho dato per scontato fosse l’altro pensando fosse piu` conosciuto.

                  2. 2

                    Bello Clojure, ora sono andato in una direzione diversa (F#, per lo piu’) ma quando usavo Clojure mi divertivo molto.

                  1. 4

                    Ammetto che spesso mi ero chiesto quale fosse la differenza e non avevo mai avuto voglia di cercarla

                    1. 3

                      Siamo in due ahah Fino ad ora avevo sempre pensato fosse un alias o upgrade in vista di una deprecazione di apt-get. Non ero neanche a conoscenza di apt-cache, ho scoperto da poco apt search e davo per scontato si potesse eseguire anche tramite apt-get :|

                    1. 5

                      Grazie mille per la segnalazione! Essendo entrato da poco nel mondo del lavoro dev queste informazioni sono oro per me.

                      1. 2

                        “Who are we?

                        We’re QuantifiedCode, a …”

                        Provate ad aprire https://quantifiedcode.com/

                        Comunque e` interessante, grazie per la segnalazione :)

                        1. 2

                          O non hanno seguito tutti i loro consigli sulla sicurezza, o gliene mancano ancora un paio, mi sa…

                          1. 1

                            Assolutamente no: vedere per credere

                        1. [Commento rimosso dall'autore]

                          1. 3

                            Stavo pensando proprio in questi giorni a qualcosa di simile e il tuo articolo mi ha dato un buon spunto, thanks! :)

                            1. 3

                              Ho scoperto solo oggi questo evento, magari può interessarvi. Siamo già a metà mese ma penso ci sia ancora abbastanza tempo per aggiudicarsi una maglietta contribuendo a qualche progetto open source :)

                              1. 2

                                Stupendo! ahah

                                1. 3

                                  Non conosco il videocorso ma il libro è abbastanza apprezzato online e io personalmente non ho trovato male la parte sul web scraping.

                                  1. 1

                                    Grazie, anche a me interessava particolarmente quella parte.

                                    1. 1

                                      Il link da errore 404

                                      1. 2

                                        Hai ragione, ma non riesco a correggerlo. Cambio la fonte.

                                      1. 2

                                        Su Firefox basta tener premuto ctrl quando clicchi su un link per aprirlo in un nuovo tab e non perdere il focus su quello corrente.

                                        1. 6

                                          Assembler MIPS per il corso di calcolatori elettronici dell’università.

                                          E’ interessante vedere per bene come funzionano le cose a basso livello, mi tornano in mente i ricordi di quando smanettavo da bambino con cheatengine non capendo quasi nulla di quello che facessi ahah

                                          1. 4

                                            Aspetta di vedere un po’ di x86 e di x64 per divertirti davvero. :D

                                            1. 4

                                              Ahhh MIPS, l’ho usato anche io per architettura degli elaboratori. Unica cosa che ricordo con orrore era il MIPS simulator che volevano farci usare (SPIM), crashava ogni 2 minuti…io mi sono buttato su MARS, per il resto mi ero divertito abbastanza :)

                                              1. 2

                                                Ah SPIM. Che bei ricordi. Tutti i file internamente erano XML, il mio progetto di architetture è stato finito con Vim.

                                                1. 2

                                                  E’ così tremendo come simulatore? E’ proprio quello suggerito dal corso (qtSpim), ma se so a priori che fa schifo uso anch’io MARS e non ci perdo neanche tempo a provarlo.

                                                  1. 2

                                                    Guarda un po’ come gira, non so se ci sono state nuove release. Direi che lo capirai entro i primi 5 minuti d’utilizzo se ti tirerà scemo o meno :D

                                                2. 3

                                                  Quando andavo io all’università (anni ’80/‘90) si studiava l’assembler del Motorola 68000, era il processore di cui erano dotati i sistemi UNIX di allora.

                                                  Era veramente figo, tutti i registri a 32 bit quando gli x86 ancora si facevano le pippe con i segmenti per superare i limiti dei registri a 16 bit.

                                                  1. 2

                                                    Nocturnal coders, engineers, and those with ocular conditions have long favored the solace of these dark interfaces, for relief from too-bright screens that cause eye strain and for the immersive environment they provide.

                                                    Da circa un anno ho fatto il passo inverso e sono passato da un tema scuro (ho sempre usato un sfondo nero o al massimo #222) ad usare lo sfondo bianco (o quasi, #FAFAFA) e ho notato un minore affaticamento alla vista nonostante abbia ridotto anche la dimensione del font dopo poco. Ora a leggere, per esempio, il testo di quella pagina vedo un’ombra chiara attorno a tutte le lettere.

                                                    1. 2

                                                      Infatti ’sta roba del dark theme è principalmente psicologica, i dottori dicono il contrario

                                                      1. [Commento rimosso dall'autore]

                                                        1. 4

                                                          Avevo letto anch’io qualcosa del genere un pò di tempo fa, ed effettivamente per lunghe sessioni diurne mi trovo meglio con temi chiari. Dai un’occhiata qua: https://ux.stackexchange.com/questions/53264/dark-or-white-color-theme-is-better-for-the-eyes

                                                            1. 2

                                                              Mi avevano linkato un paper non più di una settimana fa ma non riesco a ritrovarlo. Se mi ricapita sott’occhio lo linko

                                                            2. 3

                                                              Io ho sempre pensato che fosse una mossa commerciale, siccome stanno diventando sempre più comuni gli oled che hanno un efficienza energetica migliore con temi scuri (nero -> non accendo il pixel -> consumo di meno), se inizi ad abituare la gente a un tema scuro per ragione X, Y e Z sarà più facile dopo convincerli a rimanerci sempre e coincidenza delle coincidenze è proprio l’use case ideale del tuo dispositivo.

                                                          1. 3

                                                            Io consiglierei a tutti di utilizzare la funzione “Scarica i tuoi dati” di Google e di andare a dare un’occhiata alla sezione “Le mie Attività”. La quantità e il tipo di informazioni di cui Google è in possesso su ognuno di noi è affascinante ed inquietante al tempo stesso. Posizioni, cronologia di ricerca di google, youtube e playstore, cronologia web, app installate… tutti dati che possono veramente mettere a nudo una persona.

                                                            PS: Tutto ciò vale ovviamente se si aveva abilitato in precedenza il tracciamento dell’attività di Google, il che non è poi così improbabile dato che viene richiesto per usare alcune delle funzioni più comuni come ad esempio impostare un indirizzo di casa in Maps.